m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Top

Senini Stone

Ilpavimento a opera incerta in palladianaaffonda le sue radici nell’antichità. La sua diffusione nel tempo ele sue caratteristiche particolarici consentonodi valutarne anche gli aspetti contemporanei.

Ilpavimento alla palladiana è un rivestimento della superficie di calpestio lastricato senza soluzione di continuità, senza interruzioni geometriche o regolarità, dal tipico effetto “random”, casuale, ma in realtà posato con grande maestria e cura, come nella realizzazione di un puzzle. Questa caratteristica rende la palladiana molto apprezzata da chi predilige il marmo ma declinato irregolarmente. La storia della palladiana è antica e ricca di spunti interessanti: conosciamola meglio.

Palladianaopusincertum: un po’ di storia

Lapalladianaè una tipologia di pavimentazione che si compone di pietre di forme irregolari arrotondate grazie alla burattatura. Il nome cosìpeculiarericonduce al Palladio, il noto architetto del Cinquecento che era solito farne uso. Oggi come alle origini, ilpavimento a opera incerta in palladianatrova ampia applicazione, in scenari anche molti diversi tra loro.

Le primissime origini sono da ricondurre all’antica Roma dove si identificava il pavimento alla palladiana con la definizione latinaopusincertum. Originariamente era destinato auso esterno: a tal proposito venivano usati grandi frammenti di marmo, in particolare di travertino. La bellezza della struttura era legata proprio a questa “incertezza”: frammenti di marmo venivano disposti in modo casuale e anche le fughe erano tutte diverse tra loro.

Pavimento in palladiana: aspetti contemporanei

Negli anni ’60ilpavimento a opera incerta in palladianariscuote gran successo. A testimonianza di tutto ciò vi è il largo utilizzo che ne viene fatto per gli interni, dalleabitazioni ai negozi,passando per gli uffici.In molti casi si preferiva ovviare all’irregolarità con la lucidatura, così da ottenere pavimenti uniformi che non dessero l’idea di utilizzo degli scarti.

Oggi nella palladiana si usano frammenti di marmo di varia tipologia e forma. Non solo scaglie di varie colori ma anche lastre di grandi dimensioni, che sono comunque il frutto di una frammentazionescomposta.Possiamo ritrovarelapalladiana opusincertumsoprattutto in ambienti umidi comepiscinee centri benessere. Il motivo è racchiuso nellasuasuperficie anti-scivolo e nella scarsa tendenza a surriscaldarsi.

Usatanel corso dei secoli in virtù della sua resa estetica per decorare dimore di lusso,ancora oggila palladianaè una soluzione digran classe, in grado di conferire agli ambienti un affascinante impatto visivo.