Menu Chiudi

Marmo rosso Verona o rosso Asiago: differenze e analogie

Il marmo rosso è un particolare tipo di marmo italiano, di altissima qualità, caratterizzato da una varietà di colori davvero unica nel suo genere. Le sfumature del rosso variano dal più chiaro al più scuro e possono oscillare tra un rosso vivo carico fino a un rosso opaco che tende al marrone. La varietà dei colori può variare dal punto di estrazione del blocco, se nella parte alta o bassa della parete della cava.

Il marmo rosso è tra i più robusti presenti in natura: per questo motivo, si utilizza principalmente negli ambienti esterni, perché resiste particolarmente al gelo. Spesso impiegato nella realizzazione di pavimentazioni antiscivolo per esterni, tra cui pavimentazioni urbane o private, scale e scalinate esterne, rivestimenti per murature, si utilizza anche per ambienti interni particolarmente freddi o umidi, come cantine, taverne e sottoscala.

Il marmo Rosso Verona

Il marmo Rosso Verona è un marmo calcareo nodulare che rientra nel gruppo dei calcari lucidabili. Il suo nome lo deve al luogo di estrazione, cioè dalla formazione del Rosso Ammonitico Veronese dei Monti Lessini. Utilizzato in antichità per la realizzazione di edifici storici, possiamo ritrovarlo nel Battistero di Parma e sulle colonne del chiostro della Basilica di San Zeno a Verona.

La caratteristica principale del marmo Rosso Verona è nella sua tonalità di fondo, un rosso che tende al bruno e si alterna a sfumature dal rosso al rosato dovute alla presenza di ossido di ferro al suo interno.

Il marmo Rosso Asiago

Il marmo Rosso Asiago è caratterizzato da una struttura regolare ed elegante e il suo rosso è davvero unico nel suo genere, perché scuro e vivace. Sulla superficie sono presenti macchie più scure o più chiare, a seconda del taglio che si intende utilizzare. Ha un aspetto molto elegante e raffinato: per questa ragione, si è sempre utilizzato per rivestire edifici di pregio.

Come il marmo Rosso Verona, anche il marmo Rosso Asiago deve il suo nome al suo punto di raccolta ed estrazione, che si trova all’interno della cava Roncalto, all’interno del Comune di Asiago. [:]