Rivestire il bagno con il travertino

Il bagno è una delle stanze più delicate della nostra casa. È un luogo che deve trasmetterci igiene e pulizia, prima di tutto, e deve essere quindi realizzato con materiali che siano antibatterici e il più possibile facili da pulire.

Il travertino, per esempio, è un materiale perfetto per rivestire i bagni, perché è rustico ma allo stesso tempo lineare, semplice ma anche ricercato ed elegante, nonché igienico e – appunto – facilissimo da pulire.

Il travertino bianco , poi, sembra quasi fatto apposta per essere adoperato nel rivestimento di un bagno, perché trasmette pulizia, igiene, purezza, linearità – al punto da risultare perfino rilassante.

Anche se ci sembra di trascorrere poco tempo nel nostro bagno, la verità è che la sua funzione – all’interno della nostra casa – è molto più importante di quello che sembra. Il bagno, per le donne, è un luogo dove rilassarsi dopo una giornata di lavoro, dove truccarsi e farsi belle prima di una serata importante: è uno spazio privato e intimo che necessita della giusta luce, del giusto arredamento dei giusti materiali.

Scegliere il travertino per il rivestimento del proprio bagno è una mossa vincente per tantissime ragioni:

  • È disponibile in differenti colori e modelli, ognuno adattabile alle proprie esigenze;
  • È versatile e resistente all’acqua, quindi si pulirà con facilità senza rovinarsi nel tempo;
  • È perfetto per muri, ripiani e pavimenti, ma anche per mosaici e dettagli “originali;
  • Più lo guardi, più noti dettagli e finiture mai viste prima: è davvero un materiale unico.